domenica 12 febbraio 2012

Intervista a Maria Stella Cingolo... Tra sogni e poesia.


                    1.Allora Maria Stella... Com è nata l'idea di scrivere un racconto breve?

In realtà non c'è mai stata un'idea iniziale di scrivere un romanzo breve, posso dire che nascevano delle poesie che parlavano di una ragazza, Babsi, e del suo rapporto sbagliato con se stessa...poi da ogni poesia sono venute fuori tante immagini da raccontare con un linguaggio meno criptico (anche se sempre evocativo) ed è nato questo racconto.
Descrizione: http://static.ak.fbcdn.net/images/blank.gif
2.Da dove nasce questa tematica? Il sentirsi sbagliate, la storia tra Babsi e Viola...

Allora... io dico sempre che Babsi e Viola sono due ragazze giovani, che si amano. Ma Babsi e Viola sono anche due volti di una unica persona, perché hanno bisogno l'una dell'altra
sono come due principesse,
Babsi è la principessa del Sole
Viola della luna...
Potremmo pensare che la luna sia meno importante del sole, e che la luna splenda solo grazie al sole.
Invece non è così, perché il sole trova significato di esistere di notte, e questo solo grazie al fatto che deve illuminare la luna.
Io penso che Babsi ha bisogno dell'amore di Viola perché le fa sperimentare di essere unica al mondo e a sentirsi amata.

*      3.  E' una cosa bellissima Descrizione: http://static.ak.fbcdn.net/images/blank.gifAnche quando parli riesci ad emozionare e a costruire poesia Descrizione: http://static.ak.fbcdn.net/images/blank.gifHai scelto un tema spinoso trattandolo con estrema naturalezza e dolcezza. Qual è il tuo pensiero riguardo l'amore tra persone dello stesso sesso?
*       
Ho scelto di trattare questa storia perché volevo raccontare l'universalità dell'amore e il bisogno ancestrale di fonderci a qualcuno di simile per appropriarci della nostra identità e viverla a pieno. Io credo nell'amore di Babsi e Viola perché è puro. Non è una scelta di vita, ma una tappa obbligata di vita. E non importa essere due donne, l'importante è la purezza delle intenzioni e il bisogno reciproco di donarsi.
Nulla può fermare l'Amore, perché ci si ama quando si ha bisogno di ciò che ci manca, ci innamoriamo di ciò che dentro non abbiamo.
Credo che tutto risieda nel modo in cui si vive un sentimento. Se c'è rispetto per l'altro e tenerezza e purezza, anche castità (intesa come purezza nel contatto sessuale) allora è la cosa più bella e naturale del mondo.

4.Il tuo è un libro che fa emozionare dalla prima all'ultima pagina. Come fai a trasmettere così bene le emozioni su carta?

Non lo so, è che mi emoziono a pensare di poter emozionare qualcuno...
è come se tutto si trasformasse per diventare più bello...
vorrei tenere abbracciato il lettore e rapirlo... Descrizione: http://static.ak.fbcdn.net/images/blank.gif

5. Prima di "ti dipingo il mio colore addosso", hai scritto una raccolta di poesie. Di cosa trattava? Da quando scrivi?

Sì, ho scritto nel 2007 Farfalle Bagnate di Sole, con il Filo ed.
Avevo raccolto le poesie degli anni del liceo, quando ero una giovane ragazza molto irrequieta e piena di domande sull'amore e sul dolore.
Descrizione: http://static.ak.fbcdn.net/images/blank.gifdiciamo che mi piace più scrivere che parlare, quindi...non appena ho imparato l'abbecedario... Descrizione: http://static.ak.fbcdn.net/images/blank.gifehhehe

6.Anche questo nuovo libro sembra una poesia. E' stato difficile costruire i pensieri e i dialoghi?

Grazie. Non è stato difficile, ho dovuto solo ascoltare Babsi e Viola e... quel Bacio che si posa candidamente tra loro due (che è la voce narrante in prima persona). I vari piani narrativi (io narrante, terza persona e blog di Babsi) si sono messi in ordine da sé. I dialoghi sono brevi, ho preferito l'intensità alla lunghezza delle frasi, e in fatti il libricino è corto corto! Descrizione: http://static.ak.fbcdn.net/images/blank.gif

7.Corto ma decisamente ricco di emozioni, molto più di libri di 200 e più pagine! Cosa ti ha portato a pubblicare con la Butterfly edizioni?

Grazie, sei gentilissima. Ho scelto la Butterfly edizioni per l'entusiasmo di Argeta, la giovane editrice. L'ho scoperta tra i contatti di un mio amico su facebook e ho mandato il mio lavoro a lei, rinunciando ad altre due proposte. So che Butterfly è all'inizio ed è piccolina e che la vita potrebbe non essere semplice, ma quando si crede con lealtà in un sogno, tutto è possibile. Sarà Grande..

8. Hai da poco fatto una presentazione del tuo libro a Roma. Com'è andata? Ne sono in programma altre?

E' andata bene, ti ringrazio, le copie a disposizione sono state vendute e il pubblico mi è sembrato felice. Sono stata fortunata che ad affiancarmi ci sia stata una persona meravigliosa, Barbara Bianchini. E' stata una bella avventura. In programma sicuramente ce ne saranno altre, ma quando faranno belle giornate!

9. In "ti dipingo il mio colore addosso" hai descritto, a mio modesto parere, una delle storie d'amore più belle mai raccontate. Tornerai ad emozionarci di nuovo? Stai lavorando a qualche nuovo progetto?

Credo che l'Amore sia bello sempre, e mi scalda sempre il cuore sentire che Babsi e Viola facciano emozionare. Sto scrivendo una nuova storia, che ha come protagoniste tre ragazze che hanno difficoltà a vivere il proprio corpo. Vediamo un po' dove andremo a finire... Descrizione: http://static.ak.fbcdn.net/images/blank.gif

10.Per concludere, ci doneresti una delle tue bellissime perle poetiche? (e abbiamo l’immenso onore di una poesia totalmente inedita!)
“Ed è vero
che sono svestita nei miei sogni con te
e ti cullo
con voce di gocce di rosa.
Poi ti dico
piano che vorrei farti da mamma

una madre bambina
che ti dorme sul cuore. Lo sento (ed è così bello)

che vivi
in quei bum bum (e io mi addormento)
respiri.

Si scioglierà anima mia
(la tua?) ad entrarti vicina

con morsi di luce inventata
poggiata
la mia vita sulla tua bocca

di baci smarrita”
Per ora è tutto… Spero di aver presto occasione di recensire un altro libro di questa meravigliosa scrittrice.
E se non l’avete ancora letto, leggete “Ti dipingo il mio colore addosso”, un vero capolavoro.

Qui riporto il link della recensione del libro di Maria Stella: 





2 commenti:

  1. un intervista davvero esauriente e molto coinvolgente! complimenti e grazie per le informazioni! complimenti e buon proseguimento di lavoro! ^_^ lo leggerò senz'altro!

    RispondiElimina
  2. Sono veramente curiosa di leggerlo... Un libro diverso, ma capace diincantarti... E considerato che è breve, posso permettermi di leggerlo al più presto considerata la mole di lavoro che ho.. XD ..Complimenti a Maria Stella, poesia magnifica... Sembra che non scriva di emozioni... ma che scriva LE emozioni... :)

    RispondiElimina