mercoledì 15 febbraio 2012

La fine del mondo si avvicina: La discesa dei Luminosi.


Tutti stiamo qui a domandarci cosa veramente succederà il fatidico 21 dicembre 2012.

La fine del mondo? L’inizio di una nuova era?
Tantissime teorie sono state proposte, tra paura e scetticismo.
Per ingannare l’attesa possiamo immergerci ne “la discesa dei luminosi”, primo libro della Giunti Y che è stato scritto da autrici italiane… Ilenia Provenzi e Francesca Silvia Loiacono.
Questo libro stilato a quattro mani viene raccontato da due prospettive diverse.
Jude, uno dei luminosi, sceso sulla terra per distruggere un antico codice che potrebbe salvare la Terra dal disastro Maya.
E Danielle, luminosa viziata, che sbarca a Venezia in cerca del sentimento che gli umani chiamano amore.
I Luminosi sono esseri superiori sia per conoscenza che per elevazione spirituali, abitanti del pianeta Aurora.
Il compito di Jude non è certo dei più nobili, freddo e pragmatico, la sua unica missione è distruggere quel codice. E per raggiungere il suo scopo è disposto a piegare la volontà altrui coi suoi poteri.
Ma questo piano sarà ostacolato da Viola, una giovane laureanda che sta preparando la tesi proprio sui Maya e potrebbe essere di grande aiuto a Jude, non fosse che entrano in gioco i sentimenti
 E Jude capisce che dalla sua decisione dipenderanno le sorti di un intero pianeta.
Danielle risulta frivola ed è proprio lei a svelare tutto sui luminosi, togliendo un po’ di quell’alone di mistero.
Sicuramente sarebbe stato un vero capolavoro se scritto con più riguardo verso alcuni aspetti della storia, ma il libro scorre bene e, nonostante qualche pecca, si rivela interessante e suggestivo.
Parlando sia di tematiche attuali che mitologiche, di vendetta quanto d’amore.
Un libro che vale la pena di leggere. Anche per trovare un’altra interpretazione all’imminente – forse – fine del mondo.
La prospettiva più interessante rimane per tutto il libro quella di Jude, la sua forse scontata redenzione non è comunque certa sino alla fine.
Prevale il suo combattimento interiore tra gli ordini di suo padre Damien e le nuove sensazioni che credeva di non saper provare.
Ho letto molti pareri contrastanti su questo libro.
Chi lo definisce una delusione e chi un’opera innovativa da non perdere.
Per quanto mi riguarda consiglio questo libro, rimane una lettura molto piacevole e diversa dal solito.
Accattivante, coinvolgente ed emozionante.
Per chi vuole farsi un’idea più chiara, qui può trovare le prime trentacinque pagine che sono sicura vi faranno incuriosire.
Augurandoci che il mondo sia destinato a durare ancora per un po’… vi do appuntamento alla prossima recensione.

Trama: È il 2012, anno dell'Apocalisse, quando tra le calli di una romantica Venezia si aggira un ragazzo biondo, così bello da non sembrare umano. Jude Byron è un abitante di Aurora, un pianeta di luce popolato da esseri superiori simili agli dèi, chiamati Luminosi. 
È stato mandato sulla Terra dal padre, Damien, per distruggere un antico codice Maya, l'unico documento esistente in grado di salvare l'umanità dalla catastrofe che è stata profetizzata.
Ma giunto in mezzo agli umani e costretto a vivere tra loro, Jude scopre, suo malgrado, un sentimento più potente di qualunque impulso abbia mai provato: l'amore.
Comprende così che dalla sua scelta dipende il destino dell'umanità, a cominciare da quello di Viola, la ragazza di cui si è innamorato. Le forze in gioco però sono molte e Jude non può sapere se il suo amore basterà a salvare il mondo dalla distruzione.




2 commenti:

  1. è stupendo, coinvolgente e intrigante. non vedo l'ora di leggerlo!

    RispondiElimina
  2. Grazie mille per questa bella recensione!!! :-)))

    RispondiElimina