domenica 5 febbraio 2012

Quando la mamma si fa sentire: Il libro segreto delle sirene.


La conosciamo per la più celebre saga de “La casa della notte” scritta con la figlia Kristin, ma in pochi sanno che mamma Cast è una prolifica scrittrice anche senza la figlia.
Phyllis Christine Cast, questo il nome esteso della scrittrice statunitense, ha in attivo molte serie nella madre terra.
Tra cui la serie “Divine”, “Partholon” e “Goddess Summoning”.
Ed è proprio il primo libro di quest’ultima che viene finalmente pubblicato in Italia.
Pubblicato in America nel 2003, da noi è sbarcato il due febbraio.
“Il libro segreto delle sirene” racconta le vicende di Christine Canady, detta CC, sergente dell’U.S. Air Force.
Particolare che ricorda P.C. Cast, la quale, prima di diventare insegnante e scrittrice, era membro dell’Aeronautica militare.
Ma torniamo a Christine, che vive una triste e poco eccitante esistenza.
Così, quando imbastisce un piccolo rituale chiedendo che venga un po’ di magia nella sua vita, non si aspetterebbe di certo ciò che la aspetta.
Ritornando al lavoro, mentre sta sorvolando il mare, precipita.
E sarebbe morta, se non fosse che una sirena, le chiede di scambiarsi i corpi. Da quel momento Christine diventa Ondina.
Ma non riuscirà a godersi la sua nuova vita, perché un fratellastro, Serpedon, si fa vivo con intenti non certo ammirevoli.
La vera madre di Ondina, Gea, Dea della Terra, decide così  di mandarla sulla terra ferma, con l’obbligo di tornare al mare ogni tre giorni a meno che non trovi l’amore.
Ma Serpedon non si darà per vinto, e in soccorso di Christine/Ondina arriverà Dylan, figlio di un umano e di una ninfa dell’acqua.
I due si innamoreranno alla follia e scatterà anche una passione dirompente.
Ma a riva la troverà Andras, un cavaliere che la condurrà in un monastero e dove lei si fingerà una principessa che ha perduto la sua memoria.
Ondina però fa ritorno all’oceano ogni tre giorni, dal suo Dylan, l’unico posto dove vorrebbe stare.
Storia molto particolare sfornata da una scrittrice che, per chi ha letto “la casa della notte”, sa come coinvolgere il lettore.
Finalmente si parla di sirene, con una buona conditura di mitologia.
C’è da dire che rispetto alla saga di Zoey, ha un impronta molto più adult e per questo non mancheranno scene sensuali.
La serie è composta da sette libre, ed è stata interamente pubblicata negli States, questo fa sperare di non avere attese troppo estenuanti tra un capitolo ed un altro.
Leggendo la trama sembra quasi un intreccio tra la favola della sirenetta e i libri di Sherrilyn Kenyon sui Dark Hunters.
Non c’è che da sperare che quella che ci troviamo davanti sia una saga coinvolgente e ricca di pathos.
A voi l’ardua sentenza.



Trama: La sera del suo venticinquesimo compleanno Christine Canady, Sergente della Forza Aerea statunitense, festeggia da sola, nel suo appartamento, con una bottiglia di champagne. Quanto desidererebbe un po' di magia nella sua vita! Completamente ubriaca, Christine inizia un selvaggio rituale, invocando l'intervento di una dea. Ma mai avrebbe pensato che la sua richiesta sarebbe stata esaudita. Durante una missione militare, il suo aereo precipita nell'oceano e Christine si risveglia negli abissi marini, nel corpo di Ondina, una leggendaria sirena. L'oceano però è un posto pericoloso, e la regina Gea decide di trasformarla in una fanciulla per permetterle di trovare riparo sulla terra. Ma è al mare che Ondina desidera tornare, e all'affascinante Dylan, creatura dell'oceano, che ormai le ha rubato il cuore.


1 commento:

  1. mi piace.......... sono molto curiosa! non vedo l'ora di leggerlo! articolo molto ben posto! ^_^

    RispondiElimina