giovedì 8 marzo 2012

A caccia di spiriti con “Minon”


Oggi, festa della donna, volevo rendere onore a due grandissime donne… che si sono unite per formare un vero capolavoro.
Alexia Bianchini e Fiorella Rigoni.
Alexia è un vero tornado.
Ha pubblicato racconti e poesie in molte antologie.
Ha partorito un libro che vede i vampiri in modo alternativo “Scarn, la nuova era dei vampiri”
Disponibile in e book la raccolta cyberpunk “Alterego” e curatrice dell’antologia “Symposium”.
Un suo racconto sarà nell’antologia “365 racconti per la fine del mondo” e fa parte del progetto “Scritture Aliene”.Penserete che tutto questo sia grandioso… ma c’è molto di più!
Alexia tiene anche un corso di scrittura creativa, cura diverse antologie ed è una vera professionista del settore.
Direttrice del web magazine Fantasy Planet, nonché direttrice editoriale della Liteeditions e curatrice della collana fantasy per la Ciesse edizioni.
Davvero una super donna!
Passiamo a Fiorella… lettrice avida sin da bambina, legge di tutto anche se predilige il fantasy e l’horror.
La prima pubblicazione arriva nel 2010, con un racconto in “365 storie cattive” e da lì tutto è in salita! Ha pubblicato un suo racconto sulla rivista ALtrisogni, partecipato all’antologia “Nel buio” con il racconto “Aspettando la morte”. E poi l’incontro con Alexia. Il connubio perfetto. E da lì la nascita di Minon.
Loro stesse ringraziano il fato che le ha fatte incontrare, creando un gemellaggio perfetto, creando un libro che sconvolge completamente l’urban fantasy italiano.
Un libro che si scosta completamente da quello che siamo abituati a leggere negli ultimi tempi e che dalla prima riga ti cattura facendoti rimanere incollato alle pagine fino alla fine.
Minon non è la solita ragazzina impacciata che aspetta il suo salvatore…
Al contrario è una ragazza forte, determinata e combattiva. Se ne sta per i fatti suoi e non è molto amata dai compagni.
Ma a Minon non importa, lei è la cacciatrice, in grado di vedere gli spettri che intasano il nostro mondo.
Esseri deformi che si attaccano alle persone spingendoli a fare i gesti più terribili e scellerati.
Minon è la sola a poter aprire il portale per ricondurli nel loro mondo.
Un mondo dominato da Orax, divenuto re degli indigeni del luogo.
Ma non è lui il pericolo maggiore.
Sua figlia, Exafiria, sempre più avvolta dalle tenebre… un essere spaventoso che si nutre delle anime malvage degli umani.
Ma questo ora non le basta più, una volta assaggiata anche la carne, la sua sete di sangue sarà incontenibile.
Minon deve fare qualcosa per fermare tutto questo, ma prima dovrà trovare dei validi compagni di viaggio.
Ed è così che si ritrova davanti a verità inaspettate.
Lo zio in realtà è un angelo, così come lo è lei.
Ed è loro il compito di cacciare gli spettri.
Per fortuna Minon avrà al suo fianco Fiamma, un’umana capace di vedere gli spettri e Rudy, il ragazzo timido, suo compagno di scuola.
Ma Exafiria non è l’unica creatura da temere.
Anghelos, ex angelo ora votato al male che desidera solo ricongiungersi con la sua compagna di sempre…
Riuscirà Minon a salvare il popolo degli Oraxiani e a non soccombere ad Anghelos?
Le risposte a queste domande le troverete in questo libro avvincente, pieno di suspance e mai scontato.
Un libro che dovete assolutamente leggere.
Arricchito inoltre dalle splendide illustrazioni di Max Rambaldi.
Allora, non siete già corse ad ordinarlo?
Intanto vi preannuncio che le avventure di Minon non finiscono qui e che presto potremo godere di una nuova avventura, come preannuncia la fine del libro…
Sempre più intrigante, sempre più coinvolgente…
Decisamente al top nella letteratura urban fantasy.
Vivete con Minon la lotta che la porterà al cospetto del Male.

Trama: Minon è un’adolescente problematica, una dark lady cupa e asociale che scopre in sé, da piccolissima, un dono particolare. Intravede gli spettri che insidiano, tentano e tormentano coloro che le stanno intorno. Si aggrappano al fianco, sussurrano parole all’orecchio, confondono.
E’ forte, in Minon, l’istinto di strapparli dalla spalla del malcapitato, rigettarli nel luogo da dove sono venuti, cioè in una dimensione che non conosce e che si palesa attraverso un marchio sul palmo della mano. Le cose si evolvono in modo inconsueto e preoccupante, gli spettri non assorbono soltanto il male dagli uomini, ora li sequestrano, li conducono via con sé. E’ subito chiaro che Minon, per sostenere una sfida ben più grande di lei, dovrà maturare, trovare ben altre forze, nuovo coraggio per esserne all’altezza. Dovrà, in primo luogo, trovare dei compagni fidati.


2 commenti:

  1. Grazie per le bellissime parole
    Alexia

    RispondiElimina
  2. è veramente stupendo! non vedo l'ora di leggere il seguito! cmq ve lo consiglio! e grazie a Viky che è sempre impeccabile nelle recensioni! ^_^

    RispondiElimina