domenica 29 aprile 2012

Angelo (In)desiderato.


Diciott’anni: l’età che si aspetta da sempre.
La patente, la maturità a scuola, libertà.
Così ci si immagina quest’importante tappa e Laura non fa eccezione.
Sta organizzando la sua festa di compleanno, in cui ha invitato anche Luca, il ragazzo di cui da anni è innamorata.
Amore non corrisposto da lui, che si diverte a prenderla in giro coi suoi amici.
Quando Luca si fidanza con la “Barbie” della scuola, le speranze di Laura vengono frantumate.
Così decide di voltare pagina e dimenticarlo.
Ma inaspettatamente proprio allora, Luca le chiede di uscire, lei felice accetta incurante delle raccomandazioni della sua migliore amica.
Durante l’appuntamento Laura e Luca fanno l’amore e, quando si accorgono che qualcosa è andato storto, è troppo tardi.
A lui non importa nulla di Laura e ben presto si eclisserà completamente dalla sua vita, quando scoprirà che Laura è rimasta incinta.
Da allora la vita della ragazza sarà tutta in salita, tra le prese in giro dei compagni e il costante pensiero di Lui.
Nonostante mille difficoltà si aggrappa con tutte le sue forze a questa nuova vita che tiene in grembo, dando alla luce una splendida bambina.
Il finale sarà decisamente a sorpresa e molto più che a lieto fine.
Un libro scorrevole, che si legge in fretta, capitolo dopo capitolo.
Un libro che ti lascia dentro molto, che ti fa vivere le emozioni di Laura sulla pelle.
Forse il finale ostenta una felicità completa difficile da raggiungere nella realtà. Ma è di questo che abbiamo bisogno! Sognare… e se non lo possiamo fare coi libri, come?
Dopo tutta la sofferenza di quei nove mesi, Laura vede la sua vita cambiare nuovamente.
Un libro che consiglio, un fugace momento di pure emozioni!

Trama: Laura ha diciotto anni, frequenta l'ultimo anno di Liceo, ha molti amici ed è innamorata di Luca. E' il classico amore non corrisposto, lei lo corteggia, lui la ignora. Un giorno , però, lui la invita ad uscire. I due passano una serata insieme e, dopo alcune settimane, Laura scopre di essere incinta. Dapprima è sconvolta, poi accetta questa gravidanza. Lui, invece la rifiuta totalmente, cosi Laura si trova a dover affrontare da sola mille difficoltà. Ma, dopo la nascita della bambina, qualcosa cambierà ... Luca tornerà da lei e dalla bambina, mettendosi anche contro ai suoi genitori, si pentirà del suo comportamento egoista e i due riusciranno, nonostante i mille ostacoli, a costruire la  loro famiglia felice. E' un romanzo d'amore e tenerezza che toccherà il cuore di tutti i lettori.



Ciao Nadia. Grazie per questa intervista ^^.

1.        Ti va di raccontarci com’è nata l’idea per “Angelo (in)desiderato”?
''Angelo (in)desiderato é nato, a dir la verità, in un periodo abbastanza brutto della mia vita. Ho attraversato momenti decisamente negativi e avevo bisogno di qualcosa che mi aiutasse a superarli e a riacquistare un po' di fiducia nella vita e di speranza nel futuro. Da qui é partita l'idea di provare a raccontare una storia positiva, che parlasse di amore e di speranza. Ho voluto lanciare un messaggio di incoraggiamento a tutte quelle ragazze che si trovano a dover affrontare questo tipo di situazione e spero davvero che questo libro possa aiutarle a vedere quanto di meraviglioso in realtà ci sia in quella nuova vita che sta crescendo dentro di loro e si aggrappa alla loro forza e al loro amore per affacciarsi al mondo.

2.       Com’è nata la tua passione per la scrittura?
Io amo scrivere fin da quando andavo a scuola. Non sono mai stata una scolara modello, però adoravo i temi e mi é sempre piaciuto dar sfogo alla mia fantasia. Per me, é come chiudere a chiave la porta della realtà ed entrare in un altro mondo, dove posso far accadere tutto ciò che voglio e che mi passa per la testa.

3.       Per il tuo romanzo ti sei ispirata a fatti realmente accaduti?
A dire il vero no, la storia é totalmente inventata. Di reale c'é soltanto il nome della protagonista, Laura, che é il nome di mia figlia. Infatti questo libro vuole essere un incoraggiamento per lei che, pur essendo ancora piccola, un giorno crescerà e spero davvero che diventi la Laura dolce, sensibile e forte al tempo stesso che ho descritto.

4.       E per i personaggi di Laura e Luca, hai preso spunto da qualcuno di reale?
Assolutamente no, la storia ed i personaggi sono totalmente inventati, anche se devo ammettere che le sensazioni e la delusione provate da Laura per questo amore, all'inizio non corrisposto, mi sono appartenute per molto tempo.

5.       Stai scrivendo altro ora?
Ho appena ricominciato a scrivere dopo un lungo periodo di pausa, mesi in cui sembrava non volesse arrivare nessuna buona idea. Ora mi sono lanciata in questa nuova avventura, grazie anche al supporto di amici preziosi che, se me lo concedi, avrei il piacere di ringraziare: Irma Panova Maino, Andrea Leonelli, Elisabetta Bagli e Adriana Pasetto. E' grazie a loro se oggi ho ricominciato a scrivere, il loro incoraggiamento mi é stato di grande aiuto.

6.       Quali sono gli scrittori che più ami?
Potrei dirti le solite banalità, fare grandi nomi come Danielle Steel oppure Dacia Maraini ( che sicuramente adoro), ma la verità é che io preferisco confrontarmi con chi é alle prime armi come me, mi piace leggere la passione di giovani scrittori ancora sconosciuti che danno sicuramente il meglio di sé per tentare di affermarsi in una realtà così difficile, al giorno d'oggi. Ecco perché sono felice di avere la possibilità di collaborare con Evolutive Press nella promozione di autori emergenti.

7.       Quali sono i tuoi progetti per il futuro?
8.       Io non ho grandi progetti per il futuro. Se devo essere sincera, non mi sono mai considerata una scrittrice, ma solo una donna che ama scrivere. Certo, un sogno nel cassetto ce l'ho... spero di riuscire a portare a termine il libro che ho appena iniziato a scrivere e, magari, tentare di farlo pubblicare da una casa editrice. Per me sarebbe la prima volta, dato che ''Angelo (in)desiderato'' é stato autopubblicato. Sarebbe un sogno che diventa realtà, ma non ho mai amato illudermi, quindi resto con i piedi per terra e aspetto di vedere cosa succederà.









3 commenti:

  1. noi tutti speriamo che Nadia ci regali altre preziose perle come questo libro. Per me è stato un piacere leggerlo. Grazie Viky per essere riuscita a intervistarla!

    RispondiElimina
  2. non vedo l'ora di leggerlo! sarà sicuramente stupendo!!!!!!! ^_^

    RispondiElimina
  3. Corro subito a comprarlo, mia moglie lo gradirà come regalo per le vacanze! Brava Nadia!

    RispondiElimina