giovedì 10 maggio 2012

Garzantiamo: le uscite di Maggio!


Il mese di maggio è ricco di succulenti uscite letterarie!
In particolar modo in questo post vi voglio parlare delle uscite che ci offrirà la casa editrice Garzanti Libri, una delle più antiche e prestigiose case editrici italiane.

Per primo vorrei parlarvi di “Come gocce di sale e di vento” di Sullivan J Courtney.
Libro che in poche settimane ha saputo scalare le vette di tutta l’America e conquistare le pagine delle principali testate.
La storia parla delle donne della famiglia Kelleher. La vite le ha divise ma, come tradizione, ogni anno si ritrovano a Cape Neddick per le vacanze.
Tra loro troviamo Kathleen, la pecora nera della famiglia, che teme più di tutto il confronto con la madre Alice. Maggie, figlia trentenne di Kathleen, che considera il cottage come una via di fuga per non ammettere, nemmeno a se stessa, di essere incinta. Poi Alice, una donna dura fatta di opposti e contraddizioni. Tutta chiesa e martini.
Ma sa che quest’anno è diverso, Alice non può ignorare quella notte di tanti anni fa. Una notte che non ha mai raccontato a nessuno.

Il secondo libro di cui vi parlo ha venature decisamente più noir "La culla buia".
È un thriller di Sophie Hannah, regina indiscussa del romanzo thriller anglosassone.
Nel libro troviamo tre donne, Helen Yardley, Ray Hines e Sarah Jaggard, accusate di infanticidio.
Loro hanno vissuto l’incubo peggiore per una donna: trovare il proprio bambino nella culla… morto.
Dopo lunghi processi e anni in carcere, sono state scagionate.
È così che entra in gioco Fliss Benson, giovane produttrice televisiva, a cui viene affidato l’incarico di girare un documentario sulla loro vicenda.
A Fliss questo lavoro sta stretto, troppi ricordi che scavano nel suo passato, riportando a galla una ferita mai sanata.
Ma proprio quando sta per lasciar perdere tutto, una lettera le fa cambiare idea. Su quel foglio sedici cifre. Un foglio che ricevono anche le tre donne accusate di infanticidio. E quando vengono trovate assassinate una dopo l'altra, Fliss capisce che per salvarsi la vita deve trovare la verità, e molto, molto in fretta…

Ed ora un libro più impegnato, che ci vede tutti coinvolti da vicino, in quanto tratta della crisi che sta affrontando l’Italia. “Italia, cresci o esci” scritto da Abravanel Roger e D’Agnese Luca, ci spiega di come non bastano solo i tagli e le imposte per salvare l’Italia. La regola per assicurare un futuro al bel paese dev’essere la crescita. Liberarci dei vecchi pregiudizi, sostenendo che serva una rivoluzione, fondata su meritocrazia e rispetto delle regole.
A voi l’ardua sentenza.

E per ultimo, ma non per importanza, “La luce sugli oceani” di Stedman M.L., storia che da subito mi è apparsa bellissima e struggente e che non vedo l’ora di leggere.
Isabel ama la luce del faro tra gli oceani, che rischiara le notti. E adora le mattine radiose, con l'alba che spunta prima lì che altrove, quasi quel faro fosse il centro del mondo. 
Per questo ogni giorno scende verso la scogliera e si concede un momento per perdersi con lo sguardo tra il blu, nel punto in cui i due oceani, quello australe e quello indiano, si stendono come un tappeto senza confini. Lì, sull'isola remota e aspra abitata solo da lei e suo marito Tom, il guardiano del faro, Isabel non ha mai avuto paura. Si è abituata ai lunghi silenzi e al rumore assordante del mare. Ma questa mattina un grido sottile come un volo di gabbiani rompe d'improvviso la quiete dell'alba. 
Quel grido, destinato a cambiare per sempre la loro vita, è il tenue vagito di una bambina, ritrovata a bordo di una barca naufragata sugli scogli, insieme al cadavere di uno sconosciuto. 
Per Isabel la bambina senza nome è il regalo più grande che l'oceano le abbia mai fatto. È la figlia che ha sempre voluto. E sarà sua. Nessuno lo verrà a sapere, basterà solo infrangere una piccola regola. Basterà che Tom non segnali il naufragio alle autorità, così nessuno verrà mai a cercarla. Decidono di chiamarla Lucy. Ben presto quella creatura vivace e sempre bisognosa d'attenzione diventa la luce della loro vita. Ma ogni luce crea delle ombre. E quell'ombra nasconde un segreto pesante come un macigno, più indomabile di qualunque corrente e tempesta Tom abbia mai dovuto illuminare con la luce del suo faro. Perché sulla terraferma, tra la civiltà, c'è una donna che spera ancora. Una donna infelice, ma determinata. 


Spero di avervi dato buoni spunti di lettura… Alla prossima!

1 commento:

  1. sembrano tutti alquanto interessanti! grazie per le informazioni! ^_^

    RispondiElimina