giovedì 7 giugno 2012

Il sigillo di ametista.




Finalmente sono giunta a recensire questo libro.
Alla vigilia dell’uscita del seguito, vi voglio parlare del romanzo di Cristiana Verazzo, creatrice di creature tutte nuove, di una trama brillante e originale.
Protagonista di questo libro è Amethyst, giovane ragazza orfana che lavora in un pub della sua città.
La sua vita si snoda tra il lavoro e l’università.
Niente amici e una maschera di pietra con le persone.
Che Jeff riuscirà pian piano a scalfire, dandole quella parvenza di famiglia mai avuta.
Una notte mentre torna da lavoro con la sua fidata bici, viene travolta da quello che in apparenza sembra un daino.
Verrà miracolosamente curata da un ragazzo dagli occhi gialli, Gabriel, le sue mani calde la curano dalle ferite riportate e curano anche il suo cuore.
Ma il mezzo umano Gabriel deve proteggere la sua specie, ed è così che cancella la memoria ad Amethyst.
Quello che non ha messo in conto è quanto sarà difficile starle lontano. Appena Ame sarà in pericolo, lui correrà in suo soccorso e verranno travolti dalle emozioni e dall’amore.
Tutto sta per cambiare nella vita della ragazza. La scoperta di nuovi poteri, del suo passato, dei suoi genitori che non volevano abbandonarla ma proteggerla.
E, cosa più importante, lei è la Sacerdotessa destinata a rompere il sigillo.
Ame è solo una mortale, riuscirà ad affrontare questa prova?
A proteggerla ci saranno Jeff, il suo amico umano, Julienne, la mezza umana a cui appartiene e Caleb, vampiro ultracentenario. Nonché l’immancabile Gabriel, che si scoprirà essere il primo padre, ovvero colui che insieme ad Ame potrà dare il via alla discendenza perfetta.
Riusciranno a sconfiggere l’evocatore richiudendo il sigillo? Amethyst sopravvivrà a tutto questo?
Lo potete scoprire leggendo “Il sigillo di ametista”.
Mezzi umani, elfi, salamandre, orchi, licantropi, fate, silfidi… un mix di creature fatate incredibile in questo libro che ci mostra qualcosa di completamente nuovo nel panorama fantasy.
La scrittura fresca di Cristiana ci conduce nella vita di Amethyst, la giovane e grintosa protagonista.
Mai scontato e banale, non si può proprio immaginare cosa ci aspetta nella pagina a seguire.
Sono davvero curiosa di leggere “L’Enigma dell’Opale”, da cui mi aspetto ancora di più.
La stessa Cristiana afferma che è cresciuta molto dal primo libro è in quest’altro troveremo intrecci ancor più stupefacenti.
I libri hanno una loro continuità ma rimangono comunque autoconclusivi.
Se non l’avete ancora fatto, leggete “Il sigillo di ametista”, non dovrete nemmeno aspettare troppo per il seguito!
Cristiana Verazzo è sicuramente una scrittrice da tenere d’occhio.

Trama: Una bicicletta corre nella notte e mira dritta alla solitudine di un piccolo appartamento in periferia. Ha fatto tardi anche stasera, Amethyst, servendo ai tavoli di un piccolo pub di Burley e ora è ansiosa di raggiungere il suo rifugio vuoto d'affetti. Improvvisamente però, proprio nel cuore della New Forest, un daino le taglia la strada e la ragazza finisce rovinosamente in terra; poi è un susseguirsi di eventi confusi, un soccorso immediato, due voci possenti, roche e severe che si ringhiano contro, «non ho sentito il suo odore!» e ancora, mani calde che come un balsamo miracoloso alleviano il dolore, il silenzio, il buio, il risveglio nel suo letto, le medicazioni... Due occhi gialli la osservano, la studiano, la proteggono. Due occhi gialli rompono lo spesso muro dietro cui per anni si è trincerata, rivelano le sue debolezze, moltiplicano le sue emozioni. Tutto sta per cambiare, nella vita di Ame, trascinata in una dimensione straordinaria al compimento di un destino scritto da sempre nel suo stesso nome... Un fantasy ricco di adrenalina, velato di mistero, intriso di passione; una perfetta sintesi di amore ed erotismo, tensione e dolcezza, colloca questo romanzo tra le sfere più alte del genere, in un originale percorso narrativo dove perdersi equivale a sognare.



3 commenti:

  1. bellissimo, lo leggerò sicuramente! grazie!

    RispondiElimina
  2. Mah... è stato pubblicato da "Albatros".
    Ogni cane può pubblicare con Albatros.
    Una volta la fondatrice di "writer's dream" spedì loro dei fogli presi a caso, e dopo qualche settimana le arrivò la lettera dicendo che era stata selezionata per la pubblicazione xD
    Che tristezza.
    Questo nemmeno si può considerare un libro.

    RispondiElimina
  3. Albatros o non Albatros il libro merita di essere letto. Partire dal presupposto che la trama non sia valida solo per un fattore pregiudizievole non è un buon punto di partenza. Il sigillo di ametista è un libro estremamente gradevole, scritto bene e con fantasia, a prescindere dall'editore.

    RispondiElimina