martedì 10 luglio 2012

Terzo Giveaway Del Giornale del Libro: Reflections!


Sono lieta di presentarvi il terzo Giveaway del blog!
Una vera chicca per voi…
L’autrice Francesca Gonzato mette in palio una copia con dedica del suo bellissimo libro Reflections.
Definito il primo romantasy italiano, è davvero un libro originalissimo che ti cattura dalla prima all’ultima pagina.
La mia recensione, con intervista, la potete trovare qui: http://www.fantasyplanet.it/2012/06/20/intervista-a-francesca-gonzato/

Trama: Rachele è una ragazza bellissima ma molto insicura, incapace di vivere con coraggio i propri sentimenti. Non sa di essere una mirror e non immagina che in una dimensione parallela vive il suo doppio: una lover orgogliosa e tenace, diversa da lei soltanto per la pelle color lilla e le protesi da combattimento generate dal suo corpo.
Quando Rachele inizia, tra mille paure, a vivere una travolgente storia d’amore con l’affascinante Tommaso, infrange la legge che governa i mondi dei lover e dei mirror. Ci penserà la magnifica creatura venuta dall’universo alieno a svelarle come funzionano le emozioni umane, attraversando, per farlo, lo spazio immenso che le divide.
Un amore intenso e travagliato, creature guerriere, amicizia, mondi paralleli: una storia magica e romantica che coinvolge dalla prima all’ultima pagina.



E ora veniamo al GIVEAWAY!

Per partecipare vi basterà seguire questi semplici passaggi:
1. Diventare follower del blog.
2. Mettere mi piace alla pagina del libro: https://www.facebook.com/pages/Reflections/240517089334029?ref=ts
3. Commentate il post scrivendo una frase che vi ha ispirato la copertina. La più bella, scelta da Francesca, verrà premiata con il libro! Quindi mettete in moto la fantasia J
4. Scrivete la vostra mail e dove avete condiviso il post.

Il Giveaway avrà inizio oggi 10 luglio e terminerà il 25 luglio!
Mettetevi in moto… nel corso dell’evento potreste avere ulteriori sorprese!

11 commenti:

  1. Ad impatto, la prima frase che mi è venuta in mente guardando la copertina del libro è stata:
    "La prima volta che ci baciammo, capii che non avrei mai più voluto baciare altre labbra al di fuori delle sue."
    tratta da uno dei miei film preferiti.

    E-mail: princess.4.e@hotmail.it

    Ho condiviso qui:
    http://www.facebook.com/#!/valeria.bassi.91

    Ciao e grazie per l'opportunità ^^

    RispondiElimina
  2. "Il minimo battito d'ali di una farfalla è in grado di provocare un uragano dall'altra parte del mondo"
    Questa non è una frase qualunque, è l'Effetto Farfalla utilizzato per spiegare la Teoria del Caos.
    L'ho scelta non sono per le ali che ha la modella in copertina ma per il contrasto con la calma apparente che manifesta.

    Email: brulant.saga(@)gmail.com --> Togliere le parentesi che racchiudono la @

    Ho condiviso sul mio diario Facebook

    RispondiElimina
  3. 'Non sappiamo di cosa siamo capaci, fino a quando non abbiamo il coraggio di spiegare le ali e volare per cercare il nostro posto nel mondo'

    presa dalla mia testa xDDD

    molto bella la copertina *-*

    flaviadepalma@live.it
    condiviso sul mio blog http://lillyaylmersblog.blogspot.it/2012/07/terzo-giveaway-del-giornale-del-libro.html

    RispondiElimina
  4. La frase che mi viene in mente ha più a che fare con la sinossi che con la copertina in sé.
    "Una piuma può tornire una pietra se la muove la mano dell'amore."
    Credo che la piuma rappresenti al tempo stesso la fragilità di Rachele e le ali della sua Lover, così come l'amore di cui parla questa frase ha due volti, quello della forza e quello della delicatezza. Penso che sia una perfetta metafora della diversità ed al tempo stesso complementarietà dei caratteri delle due ragazze :)
    [Dimenticavo, la mia è una citazione di Hugo von Hofmannsthal]

    Email: kaya_kuro.neko@yahoo.it

    Condiviso su twitter:
    https://twitter.com/GiuliaAnnaGallo/status/224531673633660928

    RispondiElimina
  5. C'è un oceano che separa ogni persona... un oceano invalicabile, che fa sentire ogni essere umano semplicemente una metà. A volte qualcosa accade e ciò fa dire: "ma io non sono così, non so perchè ho agito in questo modo". Noi invece siamo così, siamo qualcosa che esiste da una parte all'altra dell'oceano... le ali non sono abbastanza forti da attraversarlo volando, ma sappiamo che l'oceano ha una fine e al di là di esso ci siamo ancora noi, con sembianze diverse (forse), ma non è l'aspetto che interessa; c'è il nostro opposto! ma ci siamo ancora noi... quel noi che forse non scopriremo mai, che abbiamo a volte paura a dover scoprire... ma che esiste, e arriverà il momento in cui chiederà di potersi manifestare e allora o ci faremo cogliere alla sprovvista e lui ci colpirà facendoci del male, o saremo forti e lo aspetteremo su quel muretto in riva all'oceano, e quando arriverà non importa quali sembianze avrà... noi lo riconosceremo...

    condiviso sul mio profilo Facebook

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scusate ho dimenticato la mail...
      serena.oliva1989@libero.it

      Elimina
  6. Partecipo con piacere :)
    a.d.r.y@live.it
    condiviso su facebook :)

    Una farfalla è volata nel mio bicchiere di vino,
    ebbra si abbandona alla sua dolce rovina,
    remiga senza forze, ora sta per morire;
    ecco, il mio dito la solleva via.

    Così il mio cuore, accecato dai tuoi occhi,
    felice affonda nel denso calice, amore,
    pronto a morire, ebbro del tuo incanto
    se un cenno di tua mano non compia il mio destino.

    Hermann Hesse.

    Assolutamente perfetta per questo libro.



    Un abbraccio, e incrocio le dita!

    RispondiElimina
  7. Ciao, grazie dell'opportunità che ci date.
    ho seguito gli step e condiviso su

    http://www.facebook.com/pages/StarsOverTheSky__3
    /268609166118
    email lucreziascali@gmail.com

    Sono talmente le idee che mi vengono in mente che potrei stare ore a raccontarle, in ogni caso credo che sceglierò la seguente frase :

    "Siamo Angeli con una sola ala,
    possiamo volare soltanto abbracciati."

    RispondiElimina
  8. mi ha sempre affascinato la duplicità di ognuno di noi. come nel libro "the host" di stephenie meyer, adoro le contraddizioni che animano l'interno di noi stessi. o che si concretizzano all'esterno, come in una sorta di universo parallelo.
    la mia mail è ellydani@tiscali.it

    RispondiElimina
  9. Vorrei leggere questo libro da tanto grazie dell'opportunità :)
    La frase che mi ha ispirato la copertina è:
    "Ho imparato a dare valore alle piccole cose, ad apprezzare la diversità, ma soprattutto a non rinunciare mai a quel tocco magico che è l'immaginazione."

    Ho condiviso:
    https://twitter.com/saetta9/status/228172334337490945
    email:saetta9@hotmail.it
    FB: Giada Mucci

    RispondiElimina
  10. deve essere molto bello, lo leggerò! grazie

    RispondiElimina