martedì 5 febbraio 2013

Garzantiamo ancora! Due uscite attesissime: "Le bambine che cercavano conchiglie" e "Uno splendido disastro"!

Eccoci a un nuovo appuntamento con la casa editrice Garzanti, che come al solito ci offre libri intensi e assolutamente imperdibili.
Questo mese in uscita "Uno splendido disastro", fenomeno editoriale attesissimo preceduto da un blog tour sensazionale.
Dai piccoli stralci donateci si può intuire l'intensità di questa storia d'amore che già fa sognare in poche righe.
L'altra uscita sarà "Le bambine che cercavano le conchiglie", intensa storia di due sorelle, un esordio indimenticabile e struggente.


Le bambine che cercavano le conchiglie
Hannah Richell

Due sorelle e una colpa inafferrabile come il vento.
Una madre e un amore che niente potrà spezzare.

«La Richell descrive perfettamente quello che può succedere se il sottile ma resistente filo che tiene insieme una famiglia si dovesse spezzare.» 
«Daily Mail»

«Un'irresistibile storia di colpa, tradimento e perdono.»
«Grazia UK» 

Trama: Il mare in tempesta si infrange sulle coste frastagliate coste del Dorset. In alto, su una scogliera impervia, si erge una casa colonica con le mura imbiancate che brillano come un faro sotto la luce del sole. 
Clifftops.
Il posto che una volta Dora chiamava casa. 
Da dietro le ampie finestre le sembra ancora di sentire risuonare le risa di sua sorella Cassie, il rumore delle loro corse di bambine gioiose. Adesso la natura ha ripreso il sopravvento e l'edera avvolge le antiche mura della magione dei Tide, in un viluppo di silenzio, polvere e segreti. Dora è fuggita da tutto questo, schiacciata dal peso della colpa. Una colpa inafferrabile come il vento, ma che si è insinuata nelle fibre del suo essere in profondità. E non le fa dimenticare quella lunga e calda giornata d'estate di tanti anni prima. I giochi alla ricerca di conchiglie, i nascondigli tra le rocce e quella piccola, fatale distrazione che ha distrutto un'intera famiglia. Da allora Cassie non le vuole più parlare e le due sorelle si sono allontanate irrimediabilmente. La sabbia e il vento non sono riusciti a disperdere il dolore, che è rimasto sepolto, come un cuore pulsante. Ma oggi Dora non può più fuggire, il soffio di una nuova vita respira dentro di lei e per amore del suo bambino deve ritrovare i pezzi perduti della sua vita. Perché dietro il massiccio portone di legno di quercia di Clifftops ci sono due occhi pieni di accuse e segreti ad attenderla, gli occhi di una donna che dovrebbe amarla, ma che da sedici anni sembrano covare solo risentimento. Gli occhi di sua madre. Dora deve trovare il coraggio di affrontarli una volta per tutte, prima che il segreto che le ha spezzate le travolga definitivamente come un'onda troppo impetuosa. Venduto in venti paesi, adorato dalla critica e premiato dai librai, Le bambine che cercavano conchiglie è un esordio che è difficile dimenticare. La storia di due sorelle e di una colpa inafferrabile come il vento. La storia di una madre e di un amore che niente potrà spezzare. La storia di tre donne fragili, che solo la forza del perdono potrà riunire. 

 

IL CASO EDITORIALE

Estate 2011 Londra, Notting Hill. Hannah Richell esce dalle porte scorrevoli di una delle maggiori agenzie letterarie del mondo con gli occhi che le brillano. Hanno accettato di rappresentare il suo romanzo. Ha iniziato a scriverlo dopo la nascita del suo primo figlio, mentre il bambino dormiva, spinta da un interrogativo: cosa succede quando il filo sottile ma resistente che tiene insieme un'intera famiglia si spezza?

L'autrice Hannah Richell
Ottobre 2011 La Fiera di Francoforte sta volgendo al termine. Ma l'agenzia letteraria londinese ha ancora il suo asso nella manica e presenta ai maggiori editori del mondo Le bambine che cercavano conchiglie.
Pochi giorni dopo Tutte le case editrici se ne innamorano all'istante e si scatenano aste infuocate per comprarlo. In Italia, Garzanti è la più veloce e si aggiudica per prima i diritti di pubblicazione.
Novembre 2011 Orion riesce ad acquisirlo per la Gran Bretagna e Gran Central per gli Stati Uniti.
Dicembre 2011 Le aste continuano e i diritti vengono venduti in Francia, Germania, Svezia, Australia, Brasile e molti altri. Le bambine che cercavano conchiglie verrà pubblicato da oltre venti editori in tutto il globo.
Marzo 2012 Tutte le maggiori testate giornalistiche che hanno potuto leggere il romanzo in anteprima vogliono intervistare Hannah Richell. La critica è subito rimasta folgorata da quest'esordio dirompente.
Aprile 2012 Le bambine che cercavano conchiglie esce finalmente in Gran Bretagna. Sugli scaffali di tutte le librerie d'Inghilterra non si vede altro.
Luglio-agosto 2012 Il romanzo è il fenomeno letterario del momento. Le recensioni dei lettori invadono la rete, il passaparola è impressionante. Il romanzo schizza in cima alle classifiche dei più venduti.
Febbraio 2013 Il libro esce finalmente in Italia.


L'autrice: Hannah Richell, inglese, ha lavorato in editoria prima di trasferirsi in Australia. Qui ha lavorato in ambito cinematografico prima di diventare madre di due bambini e dedicarsi alla scrittura. Le bambine che cercavano conchiglie è il suo primo romanzo.


Uno splendido disastro
Jamie McGuire




Ho chiuso il mio cuore in un segreto.
Tu sei il ragazzo sbagliato.
Ma solo tu hai la chiave.
 

«È nato un vero fenomeno. Fortunato l'editore che è riuscito ad accaparrarsi questo romanzo dolce e pieno di passione.»

«The Bookseller»


Trama: Camicetta immacolata, coda di cavallo, gonna al ginocchio. Abby Abernathy sembra la classica ragazza perbene, timida e studiosa. Ma in realtà Abby è una ragazza in fuga. In fuga dal suo passato, dalla sua famiglia, da un padre in cui ha smesso di credere. E ora che è arrivata alla Eastern University insieme alla sua migliore amica per il primo anno di università, ha tutta l'intenzione di dimenticare la sua vecchia vita e ricominciare da capo. 
Travis Maddox di notte guida troppo veloce sulla sua moto, ha una ragazza diversa per ogni festa e attacca briga con molta facilità. Dietro di sé ha una scia di adoratrici disposte a tutto per un suo bacio.
C'è una definizione per quelli come lui: Travis è il ragazzo sbagliato per eccellenza. 


Abby lo capisce subito appena i suoi occhi incontrano quelli profondi di lui e sente uno strano nodo allo stomaco: Travis rappresenta tutto ciò da cui ha solennemente giurato di stare lontana. Eppure Abby è assolutamente determinata a non farsi affascinare. Lei no, non ci cadrà come tutte, lei sa quello che deve fare, quel ragazzo porta solo guai. Ma quando, a causa di una scommessa fatta per gioco, i due si ritrovano a dover condividere lo stesso tetto per trenta giorni, Travis dimostra un'inaspettata mistura di dolcezza e passionalità. Solo lui è in grado di leggere fino in fondo all'anima tormentata di Abby e capire cosa si nasconde dietro i suoi silenzi e le sue improvvise malinconie. Solo lui è in grado di dare una casa al cuore sempre in fuga della ragazza. Ma Abby ha troppa paura di affidargli la chiave per il suo ultimo e più profondo segreto…
Uno splendido disastro è un caso editoriale unico, un fenomeno mondiale. La rete è invasa di commenti, schiere di lettori reclamano un secondo romanzo al più presto, dilagano forum dedicati ai due romantici protagonisti. Venduto a una delle più importanti case editrici americane dopo un'asta agguerrita, ha scalato la classifica del «New York Times» rimanendo per settimane ai primi posti. Sentimenti inconfessabili, lotte interiori, passione proibita fanno di Uno splendido disastro un romanzo da cui è difficile non diventare dipendenti. 


IL CASO EDITORIALE

Giugno 2012 Jamie Mc Guire sta guardando incredula la sua casella di posta. Sono passati pochi giorni da quando ha deciso di seguire i ripetuti incoraggiamenti delle sue amiche e ha mandato il suo romanzo Uno splendido disastro in lettura ad alcune importanti case editrici. Improvvisamente le risposte stanno letteralmente piovendo, una dietro l'altra. Tutti gli editor la vogliono incontrare.
11 Luglio 2012 L'asta è stata accesissima, quattro case editrici si sono contese il romanzo di Jamie Mc Guire fino all'ultimo sangue. A spuntarla è stata infine Atria, una delle case editrici più influenti in questo momento negli Stati Uniti. 



Fine Luglio 2012 Uno splendido disastro genera molta attenzione anche in Europa, iniziano a fioccare le offerte di molti editori. In Italia, Garzanti è velocissima e acquisisce i diritti esclusivi. 
14 agosto 2012 Il romanzo esce negli Stati Uniti e diventa subito un fenomeno del passaparola. I lettori lo adorano e dopo appena tre giorni entra nella top ten della classifica del «New York Times».
Settembre 2012 Il successo di Uno splendido disastro non si ferma. È sempre più in alto nelle classifiche e in rete e su Goodreads, il social network dedicato ai lettori, il record dei commenti è uno dei più alti mai registrati. Anche in Italia alcuni blogger scoprono il romanzo e organizzano una petizione per chiederne la traduzione in italiano il prima possibile.
Ottobre 2012 Alla Fiera di Francoforte tutti ne parlano. I diritti sono stati venduti a 25 paesi in tutto il mondo e stanno ancora aumentando.
Febbraio 2013 Il libro esce finalmente in Italia.




La duologia “Beautiful” è così composta:

1. Uno splendido disastro, 2013 (Beautiful Disaster)
2. Walking Disaster (storia dal punto di vista di Travis Maddox in uscita in Aprile 2013 negli USA)


l'autrice Jamie McGuire
L'autrice: Jamie McGuire, già autrice di tre romanzi entrati nei bestseller del «New York Times», vive in Oklahoma con il marito e i figli.

2 commenti:

  1. Se vi interessa vendo una copia nuova di "le bambine che cercavano conchiglie" http://www.ebay.it/itm/181074849022?ssPageName=STRK:MESELX:IT&_trksid=p3984.m1555.l2649#ht_500wt_1205

    RispondiElimina
  2. interessanti entrambi,,, grazie

    RispondiElimina