martedì 26 marzo 2013

"La regina degli inferi" di Chiara Cilli



"Non potevo più nascondermi . Non è da me farlo. Non potevo più far finta di non essere quella che sono. Mi hanno concepita con uno scopo: regnare su tutti gli Dèi . Ma ho avuto paura e sono fuggita.
Non posso vivere senza magia, c osì ho deciso di tornare... Ma è difficile prendere una decisione , Principe.
Non so se sia meglio morire o essere Dea. Io non lo so..."


Oggi voglio parlarvi di Chiara Cilli, un'altra giovane autrice che sta pubblicando una quadrilogia, La signora degli inferi, il cui primo libro è Il risveglio del fuoco.
Vi ho già parlato di lei per il suo libro La promessa del leone, QUI.
Ha inoltre pubblicato un racconto con la Lite Editions che racconta la prima notte di passione dei due protagonisti.


Il risveglio del fuoco


“Potrebbe esserci l’oscurità più totale ,ma io troverei comunque i tuoi occhi, continuò il giovane .
Potrei essere cieco ma ti troverei seguendo il tuo profumo…..”


Cinque Dee, belle in modo assurdo e spaventosamente potenti, insieme al Dio Mas e al Dio Dahan esercitano il loro dominio sulle cinque Terre che compongono Penthànweald, ma la loro litigiosità è tale da rendere impossibile la condivisione di tempi e intenti.
È così che gli Inferi danno vita a una creatura fantastica, la Fanciulla delle Fiamme, che solo nel momento in cui avrà piena consapevolezza della propria forza, potrà decidere di diventare la sovrana assoluta.
Fino ad allora sarà per tutti l’Erede, avversata ed egualmente temuta, ricercata con ogni mezzo per poter essere eliminata prima di compiere la sua scelta…
Morwen compare a Thera su richiesta di Re Ashiwar.
La Dea Lash sta scatenando il putiferio nella Terra degli Uomini e c’è bisogno che la giovane cominci a saldare il suo debito di gratitudine nei confronti del sovrano che l’ha accolta a dispetto della sua pericolosità.
Ma lo scambio di favori non è esattamente quello che l’anziano Re si aspettava…




L'autrice ha annunciato che il secondo capitolo della serie, Prigionia Mortale, uscirà nell'inverno 2013.



Assaporare il fuoco


"Morwen sapeva come muoversi per gli inquietanti corridoi senza incontrare nessuna delle sentinelle che di notte girovagavano per l’Accademia, ma quella volta non era da sola, come nei tre anni in cui aveva vissuto lì. Quella volta con lei c’era la creatura più bella e terrificante che avesse mai incontrato."


In viaggio per la ricerca dei cinque Cristalli, con cui saranno in grado di uccidere la Dea Lash che sta minacciando la Terra degli Uomini, Morwen e Galadir sono giunti nel Regno dei Cavalli Alati. Tentati però dall’attrazione che dardeggia tra loro, cedono alla lussuria, pur conoscendo i rischi e le conseguenze che deriverebbero dalla loro unione. Perché Morwen è l’Erede al trono degli Inferi, la sua bellezza trasuda morte ed è devastante, giacché è stata concepita dal fuoco per divenire la Dea degli Dèi. Tuttavia, Galadir la ama come nessuno ha fatto e mai farà ed è disposto a sopportare il forte calore che la sua pelle emana, pur di possedere il corpo e il cuore di colei che può uccidere con un solo sguardo. Ma se Galadir è intenzionato a dimostrarle di essere l’unico in grado di toccarla e non bruciare, Morwen è altrettanto determinata a non perdere il controllo, poiché basterebbe una goccia del suo sangue per risvegliare il fuoco in lei e segnare il destino del Principe di Thera.

L'autrice: Giovanissima, appena ventenne, Chiara Cilli vive a Pescara dal 24 gennaio 1991. Appassionata di grafica, ha sempre coltivato la passione per la scrittura d’argomento fantastico.
La sua già fervida immaginazione si è negli anni arricchita attraverso letture di genere, in particolare Keri Arthur e J.R. Ward, fino a condurla nell’ammaliante Regno di Penthànweald, luogo in cui si svolgono i quattro episodi della Saga della Regina degli Inferi.
Il suo talento ha dato vita al personaggio di Morwen, dea affascinante oltre ogni mortale aspettativa, e l’ha resa indimenticabile, corredandola di tutte le qualità che appartengono alle ragazze della sua generazione, facendo così del suo primo romanzo anche uno spaccato di vizi e virtù degli adolescenti moderni.

3 commenti: