domenica 21 aprile 2013

Contest: "Come va avanti la storia?"


Come promesso sulla pagina facebook, se avremmo raggiunto i 500 fan entro lunedì, avrei dato via a un contest.
Visto che a ora abbiamo raggiunto ben 508 membri (e non so come ringraziarvi!) ecco cosa vi proponiamo.
Ho scritto l'inizio di un'ipotetica storia, fermandola su un punto cruciale.
Ora sta a voi continuare!
Partendo dal pezzo da me scritto, dovete tessere le fila dal continuo.
Quello che verrà considerato il migliore, riceverà un buono di 5 € da spendere su amazon, offerto dalla sottoscritta.
Per questo richiedo la massima serietà nella cosa, controllerò che ogni punto sia rispettato.
Nel corso del concorso potrebbero essere aggiunti altri premi.

Regolamento:

Non ci sono vincoli di scrittura, potete scrivere due righe o quattro pagine, a voi la scelta.
Lo stesso vale per il genere: giallo, thriller, horror, fantasy, d'amore... qualsiasi cosa vi passi per la testa.

Per partecipare dovrete:

  • mettere mi piace alla pagina facebook QUI (nel caso non siate su facebook, precisarlo).
  • diventare follower del sito.
  • diventare membri del gruppo QUI (nel caso non siate su facebook, precisarlo).
  • Se avete un blog/sito ci piacerebbe che metteste il banner dell'evento, il codice è il seguente:
<a href="http://www.giornaledelibro.com/2013/04/contest-come-va-avanti-la-storia.html" target="_blank"><img src="http://i38.tinypic.com/292v2nd.jpg" border="0" width="280" height="130" alt="Image and video hosting by TinyPic" /></a>
Scrivere lo scritto nei commenti o, se preferite mantenere il riserbo, mandarlo alla mail: giornaledellibro@gmail.com, con come oggetto la dicitura: Contest: "Come va avanti la storia?".

Avete tempo sino all'11 maggio compreso.
I risultati verranno resi noti entro il 15 dello stesso mese.

E ora passiamo allo stralcio:

"Era una notte buia a tempestosa, si dice che le storie migliori inizino così, o con il più classico “C’era una volta”.
Nel mio caso però non può essere utilizzato, quello che sto vivendo è purtroppo nel presente, questo orribile presente che mi è caduto addosso come un macigno, facendomi ricordare di quanto il destino si diverta a prendersi gioco di ognuno di noi.
Tutto sembrava andare per il meglio, il lavoro mi gratificava e all’orizzonte c’era aria di promozione.
Non litigavo con nessuno dei miei parenti da ben tre mesi ed ero felicemente single.
Tutto fino a quella notte.
Ero appena uscito dal pub dopo una serata tra amici, la pioggia scrosciante batteva sui finestrini della mia auto.
A un tratto i fari individuarono qualcosa sulla strada, fermai la macchina, scesi e mi avvicinai.
Ciò che vidi mi sconvolse…"

A voi la palla, buon divertimento! 


4 commenti:

  1. Risposte
    1. Ho scritto una cosina breve. Ho seguito un'ispirazione strana per me. E' giunta? Ciao

      Elimina
  2. bella iniziativa auguri a tutti

    RispondiElimina