lunedì 6 maggio 2013

Faziosamente Faziose: Le uscite del mese.


Ci scusiamo per il ritardo con cui vi proponiamo le anteprime di Fazi.
Questo mese ci aspetta un'introspezione alquanto veritiera sul mondo dell'editoria odierno, con un pizzico di umorismo.
Inoltre l'atteso seguito de Lo specchio di Beatrice di Marta Dionisio.

Crune d’aghi per cammelli
Maria Silvia Avanzato
Uscito il 3 maggio
Prezzo: 14,50 €


Un romanzo d’esordio ironico e coinvolgente giocato su binari paralleli. Da una parte, una calzante parodia dell’ambiente editoriale e della smania di pubblicare a tutti i costi; dall’altra ironico ritratto di una generazione che cerca disperatamente di affermarsi perdendo di vista la realtà.

Edgarda Solfanelli crede di essere una grande scrittrice, anche se la momento ha alle spalle un’unica ignominiosa pubblicazione della quale non vuole neanche parlare per motivi di decenza. Tutta la sua vita gira intorno al capolavoro, peraltro mai iniziato, da pubblicare con le Edizioni La Sorte di Ravenna che, ne è convinta, la consacrerà definitivamente nell’olimpo dei letterati. Per raggiungere questo obiettivo non si ferma davanti a nulla: rivolta profili Facebook, indaga sul conto dell’editore, cerca di conoscere chiunque possa darle i contatti giusti. Tra eventi mondani a cui imbucarsi e scrittori famosi da perseguitare ai limiti dello stalking, Edgarda arriverà all’occasione della vita. Saprà coglierla? Troverà l’ispirazione per il romanzo perfetto?
Edgarda è un’eroina dei nostri giorni alle prese con agenti, critici letterari, editori ma è anche una ragazza come tante che si troverà a dover compiere l’impresa più grande: accettare se stessa e i propri limiti, con semplicità e autoironia.

L'autrice


Maria Silvia Avanzato nata a Bologna nel 1985, ha vinto numerosi concorsi letterari con racconti e romanzi scritti dall’età di cinque anni tra cui Ratafià per l’assassino, Granturco su foglia di the, L’età dei lupi, Cipria Vaniglia e Il morso degli angeli. Scrive articoli per il web, soggetti teatrali e testi musicali. Le piace oscillare fra ironia e noir e convive con un editor inflessibile dai ferrei giudizi: sua nonna.

Il sogno di Jessica
Marta Dionisio
In uscita il 23 maggio
Prezzo:14,50 €


Dopo l’ottima accoglienza che ha ricevuto Lo specchio di Beatrice, Marta Dionisio riprende la storia delle sue protagoniste raccontando in una prospettiva originale e coinvolgente gli orrori della guerra e il caos del mondo presente, i sentimenti e i disagi di due giovani donne.

Jessica e Beatrice sono tornate ciascuna nella propria epoca, ma riambientarsi nel proprio mondo è un’impresa tutt’altro che semplice. Beatrice, ancora frastornata dall’impatto con il futuro, deve affrontare gli orrori e i pericoli incombenti della guerra mentre Jessica, segnata profondamente, deve dire addio all’adolescente spensierata e un po’ frivola che era. Adesso è a disagio con le amiche, con il fidanzato e nell’atmosfera che la circonda. Entrambe non possono fare a meno di pensare con nostalgia all’identità dell’altra, a ciò che sembra perduto per sempre. Ormai lo specchio è rotto, la strada del ritorno appare definitivamente chiusa. Ma ecco che una possibilità si fa largo negli incubi di Jessica e affiora dalle ricerche che ha avviato nel presente sulla sorte di Beatrice e della sua famiglia. Forse Beatrice non è morta, forse c’è la speranza di incontrarsi di nuovo, di scambiarsi la vita ancora una volta: l’ultimo, estremo tentativo di aiutarsi e salvarsi reciprocamente. Perché ognuna, nei panni dell’altra possa scoprire una parte fondamentale di se stessa.

L'autrice


Marta Dionisio nata a Roma nel 1992. Studia Scienze Politiche alla Luiss e il suo sogno è diventare giornalista. Ama viaggiare e conoscere posti lontani nello spazio e nel tempo. Ha scritto il suo primo romanzo, Lo specchio di Beatrice, a sedici anni, ispirata dai racconti della nonna sulla seconda guerra mondiale. Il sogno di Jessica è il suo secondo romanzo.

«La freschezza dello stile di Marta Dionisio illumina pagine di intensa introspezione. Il suo sguardo sul complesso mondo giovanile ne svela aspetti inediti e originali in intrecci appassionanti». 
Cinzia Tani

«La penna agile di Marta, sorprendente per freschezza e capacità introspettiva, è un monito a ricordare che l’autenticità dello spirito, oggi in via d’estinzione, è l’unica cosa che ci può forse salvare». 
Carlotta Vissani, D – la Repubblica

1 commento:

  1. il primo non è proprio il mio genere, il secondo interessante,, grazie

    RispondiElimina