giovedì 4 luglio 2013

Rizzoli lancia "Sulle tracce del libro" il social network che ti trasporta nei luoghi dei libri!


Rizzoli lancia Sulle tracce del libro: l’iniziativa che unisce libri, luoghi e social network
Al via da pochi giorni su Foursquare, il social network dedicato al racconto e alla scoperta di nuovi luoghi interessanti, Sulle tracce del libro, l‟iniziativa di Rizzoli che crea connessioni tra libri e luoghi, in un modo inedito e coinvolgente. 
Sulle tracce del libro permette ai lettori di visualizzare i luoghi in cui il romanzo è ambientato, il percorso dei protagonisti e scoprire città, piazze e monumenti in cui si svolgono le vicende narrate. Il tutto raccolto e curato dall'editore, arricchito con indizi e curiosità inedite su trama e personaggi. 
«Rizzoli inaugura un nuovo modo di raccontare i libri mettendoli in relazione con i luoghi. L’idea è di poter vedere i luoghi e ritrovare le immagini che accompagnano, con l’immaginazione, la lettura del libro. E con questa iniziativa di Rizzoli su Foursquare è possibile», spiega Sebastiano Caccialanza, Responsabile Marketing Rizzoli. 
Si comincia con “La ragazza che toccava il cielo”, romanzo di Luca Di Fulvio: una fuga da Roma a Venezia ambientata nei primi anni del „500, anni in cui nella città lagunare apre il primo ghetto europeo. 
Si potrà scoprire cosa accade nel libro tra il Canal Grande e il Ponte di Rialto, e assistere alle vicende dei protagonisti davanti all‟Arsenale. 
I lettori potranno salvare il percorso dedicato al romanzo tra i preferiti, seguire un check-in dopo i personaggi oppure imbattersi per caso nei luoghi del libro, mentre passeggiano tra le meraviglie di due tra le più belle città del mondo. 
Durante l‟estate i lettori potranno esplorare la misteriosa e affascinante Torino della Zara di Enrico Pandiani (“La donna di troppo”), ripercorrere i passi sensuali della trilogia erotica di Irene Cao (“Io ti guardo”, “Io ti sento”, “Io ti voglio”) e conoscere i segreti dell‟anima più oscura di Milano raccontati da Daniela Piazza ne “Il tempio della luce”.

1 commento: