lunedì 15 luglio 2013

Simona Sparaco vince il Premio Roma 2013 per la narrativa italiana con "Nessuno sa di noi"

L’autrice di Nessuno sa di noi è stata insignita, venerdì 12 luglio, del XIV ‘Premio Roma per la narrativa italiana’.

Il riconoscimento arriva a Simona Sparaco dopo l’approdo alla cinquina dello Strega e rappresenta un’ulteriore conferma per un romanzo che i lettori dimostrano di apprezzare molto (presenza costante in classifica, oltre 75.000 le copie vendute a oggi con una previsione di 100.000 entro l'estate).

Il Premio Roma viene accolto con grande soddisfazione da Simona Sparaco e dalla casa editrice Giunti, convinta del valore letterario di un libro forte che ha osato sfidare l’ultimo tabù.

Nessuno sa di noi
Simona Sparaco
Giunti 
Prezzo cartaceo: 12.00 € 
Prezzo eBook: 6.99 €

Premio Roma 2013 per la narrativa italiana – Finalista Premio Strega 2013

Un romanzo che colpisce al cuore. Il racconto di un’esperienza di dolore e rinascita così forte da lasciare un segno indelebile nella memoria.


Quando Luce e Pietro si recano in ambulatorio per fare una delle ultime ecografie prima del parto, sono al settimo cielo. Pietro indossa persino il maglione portafortuna, quello tutto sfilacciato a scacchi verde e blu delle grandi occasioni. Finalmente, dopo anni di inutili tentativi, di “sesso a comando” e di calcoli esasperanti con calendario alla mano, conosceranno il loro bambino. Non appena sul monitor appare il piccolo Lorenzo, però, il sorriso della ginecologa si spegne. Lorenzo è “troppo corto”. Ha qualcosa che non va.
Comincia così il viaggio di una coppia nella nebbia di una realtà sconosciuta. Luce e Pietro sono chiamati a prendere una decisione irrevocabile, che cambierà per sempre la loro vita e quella di chi gli sta intorno. Qual è la cosa giusta, quando tutte le strade li conducono a un vicolo cieco? E l’amore fino a che punto potrà salvarli?
Nessuno sa di noi è la storia della nostra fragilità. Di un mondo che si lacera come carta velina e di un amore grande che tenta in ogni modo di ricomporlo.

I diritti del libro sono già stati venduti in Spagna e in Giappone.

Dopo la Maraini e la Fallaci, un’altra donna di fronte al dolore più grande.
Alessandra Rota,  «La Repubblica»

Un libro coraggioso e necessario. 
Valeria Parrella, «Grazia»

Un aborto oltre i limiti dell’aborto terapeutico. Una decisione estrema: quella della mamma e del papà di un figlio che non può sopravvivere. La storia attraversa le pagine dell’ultimo romanzo di Simona Sparaco. Che, per scriverlo, ha dovuto svelare uno dei segreti più nascosti. E fare i conti con uno dei dolori più incompresi.
Silvia Nucini, «Vanity Fair»

L'autrice

Simona Sparaco, scrittrice e sceneggiatrice, è nata a Roma. Dopo una laurea inglese in Scienze della Comunicazione, spinta dalla passione per la letteratura, è tornata in Italia e si è iscritta alla facoltà di Lettere, indirizzo Spettacolo. Ha poi frequentato diversi corsi di scrittura creativa, tra cui il master della scuola Holden di Torino. Per Newton Compton ha pubblicato i romanzi Lovebook e Bastardi senza amore, tradotto anche in lingua inglese. Vive tra Roma e Singapore.

1 commento: