martedì 9 febbraio 2016

ANTEPRIMA: Recensione de "La notte che ho dipinto il cielo"

 "Un romanzo che tutti dovrebbero leggere"
 Entertainmnent Weekly


Dopo molto tempo che non scrivi recensioni, non sai bene da dove iniziare, è un nuovo inizio importante per me e credo che non potevo desiderare libro migliore con cui iniziare.
Come sa chi mi segue, di recente, è difficile che io trovi un libro che mi appassioni davvero.
Quando ho iniziato a leggere La notte che ho dipinto il cielo, l'ho letteralmente divorato.
Stavo sveglia la notte leggendo capitolo dopo capitolo.
All'inizio pensavo che la scrittura fosse troppo spiccia, giovanile. Poi ho pensato che di un young adult stiamo parlando e la scrittrice è riuscita perfettamente a immedesimarsi nei vari personaggi.
Nel libro troviamo Lucille, diciassettenne che di punto in bianco si ritrova con tutti i pesi di un adulto sulle spalle. Il padre, dopo un atto scellerato, è ricoverato in un centro di igiene mentale e la madre è scappata via, lasciando sola Lucille a prendersi cura di Wrenny la sorellina.
Per fortuna accanto a se ha la sua migliore amica Eden che con le sue perle di saggezza tratte dai libri, è sempre pronta ad aiutare Lucille.
Nella sua vita sempre più complicata tra bollette da pagare, bugie per non venir divise dagli assistenti sociali e il lavoro che ha trovato grazie a Shane, la sorella di un'amica di Wrenny, la cosa che più sconvolgerà la sua esistenza sarà Digby.
Digby che conosce da sempre, Digby che è il fratello gemello di Eden, Digby di cui si è follemente innamorata.
Digby che ha una fidanzata storica, Elaine.
Ma cosa succederà quando Digby si offrirà di aiutare Lucille?
I due sembrano avvicinarsi sempre di più ma il loro è un amore impossibile.
E mentre Lucille e Wren continuano a vivere grazie a dei misteriosi "angeli custodi" che le aiutano, una catastrofe sta per incombere su di loro.
Riuscirà Lucille a non venir scoperta, salvare la sua migliore amica e coronare il suo sogno d'amore?
Un libro per chi vuole sognare, un libro per chi vuole rimanere con il fiato sospeso, per chi vuole sentirsi attraversare da sentimenti veri.
Uno young adult davvero notevole che mi ha fatto desiderare di saperne di più su Lucille e la sua vita, tant'è che anche una volta finito mi sono ritrovata a immaginare che ne sarebbe stato di tutti loro.
Un libro che mi ha incantato anche per le citazioni di vari autori famosi e che mi ha fatto trascrivere frasi perché troppo belle per essere dimenticate.
Quindi vi consiglio vivamente di correre in libreria il sedici febbraio e di immergervi nella lettura de La notte che ho dipinto il cielo.
E fatemi sapere numerosi cosa ne pensate!

Vorrei dire cose spiacevoli che non posso rimangiarmi, che deve fare l'uomo, e invece rimango aggrappata a ciò che ho sempre pensato di lui. Lo amo troppo. E questo è alla base di tutto.

La notte che ho dipinto il cielo
Laura Estelle
De Agostini
16 febbraio
Prezzo cartaceo: € 16,90
Prezzo ebook: € 6,99


La trama


 "Mi dispiace Tigerlily. Mi dispiace molto per Eden. Ma sono fiero di te. Hai fatto una gran cosa." Non mi aspettavo di provare quello che provo, non pensavo che riuscisse a togliermi il fiato con le sue parole. "Dico sul serio" continua. "Sei una guerriera. Forse ci appoggiamo tutti troppo a te, perché sappiamo che puoi sostenere il peso. Non dovremmo farlo..."

Quanti volti ha l’amore? Per Lucille, diciassette anni e una passione per l’arte, l’amore ha il volto della sorellina Wrenny. Wrenny che non si lamenta mai di niente, Wrenny che sogna un soffitto del colore del cielo. E poi ha il volto di Eden. Eden che è la migliore amica del mondo, Eden che sa la verità. Quella verità che Lucille non vuole confessare nem-meno a se stessa: sua madre se n’è andata di casa e non tornerà. Ora lei e Wrenny sono sole, sole con una montagna di bollette da pagare e una fila di impiccioni da tenere alla larga. Prima che qualcuno chiami i servizi sociali e le allontani l’una dall’altra. Ma è proprio quando la vita di Lucille sta cadendo in pezzi che l’amore assume un nuovo volto: quello di Digby. Digby che è il fratello di Eden, Digby che è fidanzato con un’altra e non potrà mai ricambiare i suoi sentimenti. O forse sì? L’unica cosa di cui Lucille è sicura è che non potrebbe esserci un momento peggiore per innamorarsi… Il romanzo d’esordio più atteso dell’anno. Una storia romantica, commovente, inaspettata e piena di speranza. Come la vita, come l’amore. Come tutti i colori del cielo.


La cover originale
Avete presente quando dicono che piangere è un po' come sentirsi travolgere dalle onde? Non ne avevo mai capito il senso, finora, ma quando arriva la prima ondata, sento che sto provando a resistere. Cerco di tenere duro, di aggrapparmi al fondale.

L'autrice


Estelle Laure è laureata in discipline dello spettacolo e si è specializzata in scrittura creativa per bambini e ragazzi al Vermont College of Fine Arts. Grande appassionata di Kurt Vonnegut, crede nell'amore, nella magia e nella capacità di affrontare verità scomode. Vive a Taos, nel New Mexico, con i suoi due figli. La notte che ho dipinto il cielo è il suo sorprendente romanzo d'esordio.




2 commenti:

  1. Sembra molto bello grazie per averlo condiviso con noi, complimenti e grazie

    RispondiElimina
  2. complimenti e bentornata!

    RispondiElimina